Storia

AL AYN TOMBS

© RITA WILLAERT

Storia

History and legends of Oman | Experience Oman

Il Sultanato dell’Oman è un paese ricco di bellezze naturali mozzafiato connesso a un caleidoscopio di storia e leggende. Come più antico stato indipendente del mondo arabo, l’Oman ha abbracciato la modernizzazione e il progresso conservando al contempo gli aspetti chiave della propria cultura e del proprio patrimonio, diventando così la destinazione ideale per chi cerca un’esperienza araba autentica.

Grazie alla sua posizione strategica sulla punta della Penisola Araba, il Sultanato ha sempre svolto un ruolo di spicco nel commercio all’interno della regione e oltre i confini, fungendo da porta d’ingresso per tutte le navi che attraversavano lo Stretto di Hormuz, l’Oceano Indiano e il Mar Arabico.

Al-Wutayyah, nella regione di Mascate, è considerata uno dei primi insediamenti abitati al mondo, risalente addirittura a 10.000 anni fa. In seguito, e prima della nascita dell’Islam, l’Oman fu dominato dagli Assiri, dai Babilonesi e dai Persiani, ciascuno dei quali sfruttò il paese per la propria posizione strategica a fini commerciali.

È con l’arrivo e con il propagarsi dell’Islam attorno al VII secolo che venne costruito il primo luogo di culto. La Moschea di Al Midhmar, nel Wilaya Samail, sopravvive ancora oggi, nonostante sia stata ricostruita varie volte nel corso dei secoli.

Nei secoli successivi il potere in Oman passò per varie dinastie, imamati e potenze straniere, inclusi i portoghesi, dal 1498 al 1507. La storia dell’Omam racconta che il popolo omanita espulse i portoghesi per riunirsi sotto al potere dell’Imam Nasser bin Murshid nel 1624.

Negli anni che seguirono, il Sultanato si espanse a includere le città lungo la costa africana, da Mombasa a Zanzibar.

Nel 1798 l’Oman e la Gran Bretagna firmarono un Trattato di Amicizia e, solo un centinaio di anni dopo, nel 1891, l’Oman e Mascate erano diventati parte dell’impero britannico come protettorato. Per la maggior parte di questo periodo, il Sultano controllava la costa attorno a Mascate mentre l’Imam governava l’entroterra da Nizwa. Con il Trattato di Amicizia, Commercio e Navigazione del 1951, l’Oman riceveva l’indipendenza dalla Gran Bretagna.

Una volta conquistata l’indipendenza, il paese passò le redini al Sultano Said bin Taimur. Fu però solo con suo figlio, Sua Maestà Sultano Qaboos bin Said, che salì al trono nel 1970, che l’Oman entrò in un periodo di Rinascimento moderno, trasformandosi nel paese contemporaneo e all’avanguardia che è oggi.

Sono la lungimiranza e la benevolenza di Sua Maestà Sultano Qaboos bin Said che hanno permesso all’Oman di continuare a prosperare, facendolo accedere di diritto ai primi posti della classifica dei paesi più sicuri al mondo.