SITI PATRIMONIO DELL’UMANITÀ DELL’UNESCO

Home > Cultura > SITI PATRIMONIO DELL’UMANITÀ DELL’UNESCO

Cinque siti del patrimonio mondiale dell’UNESCO

L’Oman vanta al momento cinque Siti UNESCO, tutti davvero imperdibili. Il Forte di Bahla venne incluso nella lista dei Siti UNESCO nel 1987 e da allora è stato splendidamente restaurato, riaprendo al pubblico alla fine del 2012.

Risalenti all’Età del Bronzo (3° millennio a.C.), i siti archeologici di Bat, Al Khutm e Al-’Ayn, nel Governatorato di Al-Zahira, offrono la collezione di tombe ad alveare più completa al mondo. Nel Governatorato del Dhofar, invece, la Terra del Incenso custodisce gli alberi di Incenso della Riserva del Wadi Dawkah e le vestigia di insediamenti delle carovane commerciali come Ubar, Khor Ruri e Al Baleed, a sottolineare l’importanza del Incenso nello sviluppo del commercio nella regione in tempi antichi.

Gli aflaj sono sistemi d’irrigazione profondamente radicati in Oman. Il paese ne conta oltre 3.000, in funzione ancora oggi. Gli aflaj sfruttano la gravità per trasportare l’acqua dalle sorgenti, e giocano un ruolo importantissimo nella vita delle comunità sparse per il paese. Tra i più lunghi il Falaj Dariz, a Nizwa, anch’esso tuttora funzionante.